Recensione di “Abacrasta e dintorni” su SOund36

Pubblicato il

nicola-pisu-sound36“Mi piace pensare a Abacrasta e dintorni come a un atto d’amore: nei confronti della Musica, nei confronti di un grande Maestro, nei confronti della Sardegna.” (Fortunato Mannino)

Le proposte che ci arrivano da La Locomotiva non sono tante, ma hanno tutte una caratteristica che le accomuna: la qualità. Denis Guerini e Dario Antonetti, i due artisti che ci sono stati proposti l’anno passato, hanno facilmente trovato posto tra i dischi più belli del 2012 e speriamo di poter dire lo stesso del prossimo album di Nicola Pisu.

Nell’attesa che quest’album arrivi ai nostri lettori, riproponiamo alla Vostra attenzione Abacrasta e dintorni uscito nel 2008. Il concept, liberamente tratto dalle opere La leggenda di Redenta Tiria e Il viaggio degli inganni dello scrittore sardo Salvatore Niffoi, ci trasporta in una delle regioni più affascinanti della nostra penisola: la Sardegna. Non la Sardegna dei presunti o pseudo vip ma quella più vera e selvaggia, quella dei forti contrasti. Nei dieci brani Nicola Pisu racconta le passioni e i drammi degli abitanti di Abacrasta e Oropische, paesini immaginari…

Leggi la recensione su SOund34