testo LE DONNE DI OROPISCHE

LE DONNE DI OROPISCHE

Liberamente tratta da “Il viaggio degli inganni” (Il Maestrale, 1999) di Salvatore Niffoi

(N.Pisu/N.Pisu)

 

Qui le mani delle donne

sono tenaci e screpolate

per tutto l’amore tenuto stretto

per ogni figlio abortito

ascoltano la musica cincischiare

come un inganno violento

con troppo silenzio nel cuore

e sguardi colmi di mare

Donne con la fortuna

di essere donne

come le nuvole che osservano

il tempo rotolare sui sassi

il tempo rotolare sui sassi

Qui i volti delle donne

sono maschere tragiche

portano i segni scolpiti

che lasciano i sogni svaniti

sotto gli occhi assorti

negli zigomi le vertigini

del tempo e del dolore

di chi ha inseguito l’amore

Donne con la fortuna

di essere donne

come le nuvole che osservano

il tempo rotolare sui sassi

il tempo rotolare sui sassi