testo AMORE FOLLIA

AMORE FOLLIA

Liberamente tratta da “Mia figlia follia” (Il Maestrale, 2010) di Savina Dolores Massa

(N.Pisu/N.Pisu)

 

Quando le lingue si saranno arrese

a ogni mio discreto passare

come se ci fosse divieto d’amare

per me la scema del paese

Tra scrosci d’acqua e arcobaleni

la vecchiaia invecchia nelle mani

ma nella pancia lievita il domani

che non si affoghi nei veleni

Voi che vedete solo il male

Cristo schiacciato dal legno

avrebbe rifiutato il vostro sostegno

ogni mio sposo deve essere uguale

Che avete sempre verità da predicare

vi dovreste proprio vedere

un po’ per lusinga e un po’ per mestiere

o puro gusto personale

S’annuncia color boato

primavera di strada e da sagrato

il ghiaccio sulle foglie dimenticato

ma il tuo susino è ancora secco

Amore amore, amore di figlia

figlia figlia, amore follia

Mi predispongo all’innamoramento

vince le tenebre la luce del cero

voglio un amore che sia quello vero

che vada diritto senza sbandamento

Il pane rammollisce nel latte

e i pensieri possono volare

arriverà il tempo di figliare

quando sarà giunta l’estate

Dopo il pane imbiancato di zucchero

le donnine corrono a messa

chi a farsi aggiustare le ossa

avvolte in pelle di sughero

Lucente progetta la morte

Quirico ha già spezzato la genia

Rocco delle Spezie dal porto portato via

e l’amore bussa a quelle porte

Tre celtrini ti voglio dare

e un pugno di cicale

che liberi dal male

prima che ci possa consumare

Amore amore, amore di figlia

figlia figlia, amore follia

amore salvami, figlia anche mia

dalla solitudine e così sia

Figlia di erba velenosa

partorita dal lutto

di pianto e dolore trattenuto

sopra un bocciolo di rosa

Le locuste mangiano l’azzurro

del cielo terso del mese d’agosto

il mio gatto sta nascosto

che già ti salvi gli sussurro

Sostituisco la stella fulminata

al posto della  lampadina

che mi credono cretina

perché voglio la notte illuminata

Perché non rispondi

domando alla sedia

cosa ti ha preso l’inedia

come ai moribondi

Perché non rispondi

domando alla sedia

non sarà mica l’invidia

per i miei seni rotondi

Amore amore, amore di figlia

figlia figlia, amore follia

amore salvami, figlia anche mia

dalla solitudine e così sia