Il mio canto legato alla terra: Laura Medda intervista Nicola Pisu su Saltinaria.it

Pubblicato il

nicola-pisu-pg-gigi-cabiddu-brau-3Nicola Pisu racconta il suo canto legato alla terra, le sue ragioni di cantautore del nostro tempo, a pochi mesi dall’uscita del suo terzo album Girotondo. Nuova pagina, dopo Abacrasta e dintorni e Storie in forma di canzone, di una sensibilità poetica sospesa tra memorie sognanti e tragicamente reali.

Nicola Pisu, essere un cantautore, oggi, cosa significa?
“Un cantautore, oggi come ieri e spero anche in futuro, è semplicemente colui che scrive delle canzoni e poi le canta senza affidarle ad un interprete. La definizione del genere canzone d’autore, risalente credo agli anni sessanta, in qualche modo contrappose la canzone d’intrattenimento a quella che affrontava tematiche non solo sentimentali e “leggere” ma anche di tipo sociale, se non addirittura politico. Ho sempre creduto che il cantautore, oltre ad interpretare le canzoni da lui composte, debba in qualche modo rispondere alla necessità di parlare non solo al cuore di chi ascolta ma anche al cervello, insomma offrire spunti di pensiero.”

Intervista di Laura Medda su www.saltinaria.it, clicca qui per leggere l’intervista completa