Alcuni pareri e impressioni su “Lettere da Spoon River”

Pubblicato il

“Dare un senso alla vita può condurre alla follia, ma una vita senza senso è la tortura dell’inquietudine e del vano desiderio — è una barca che anela al mare eppure lo teme.” George Gray È uscito da poco tempo il nuovo singolo in forma di epitaffi di estrazione poetico-letteraria, “Lettere da Spoon River”, che così è stato accolto: Ci sono modi diversi di fare poesia, Nicola lo fa […]

Fortunato Mannino recensisce “Lettere da Spoon River” su Sound36

Pubblicato il

Con Fortunato Mannino, della redazione di Sound36, oramai più di una semplice conoscenza virtuale, si parlava dello smarrimento seminato dalla pandemia, delle contraddizioni e delle diseguaglianze che ha amplificato. Poi, si è passati a un argomento che per lui, insegnante calabrese, è molto sentito: la scuola. “Come dico sempre, noi insegnanti moriamo nel momento in […]

Guido Festinese recensisce “Canzoni sparse” su Alias, supplemento del Manifesto

Pubblicato il

La firma è di Guido Festinese e le pagine sono quelle di Alias, supplemento settimanale del Manifesto, del 28 settembre 2019. Canzoni sparse: come le «rime» di Petrarca. Qui, ad essere sparse (e poi recuperate in autoproduzione) sono undici notevoli tasselli d’autore che Nicola Pisu da Serrenti, Sardegna, aveva sparso negli anni in quattro album. E […]

Recensione di Alberto Marchetti per L’isola della musica italiana

Pubblicato il

L’Isola che non c’era nasceva vent’anni fa come casa della canzone d’autore italiana: luogo d’incontro, scambio, promozione, diffusione e difesa. Nel tempo, ha allargato i suoi confini, arricchendosi di sfumature e contaminazioni, aprendosi a nuovi mondi sonori e L’Isola oggi è un network che ha nella nuova canzone d’autore il suo principale fulcro, contando su […]

“Canzoni sparse”: recensione di Claudio Carpentieri su SOund36.

Pubblicato il

Claudio Carpentieri recensisce sul magazine di cultura musicale SOund36 “Canzoni sparse”, scavando fra le varie tracce. Un compendio sonoro che alla fine dei conti soddisfa e rilassa, quello assemblato e concepito dall’autore sardo che con eleganza supera, quel che qualcuno avventatamente potrebbe tacciare di citazionismo dei patriarchi della canzone italiana peninsulare o insulare, permettendo ad […]